La camera oscura

Ci sono persone che in un anfratto nascosto hanno la camera oscura.


Li le immagini si inprimono, dallinvisibile meritano il visibile, dal buio alla luce, dell’oblio al sempre.


Spesso non si intuisce neppure l’esistenza della camera oscura, qualche immagine esposta, per chi sa osservare.

Una porta che sembra chiusa e invece spesso è socchiusa.
A volte rotta.


Qualche giro di chiave, per chi sa ascoltare.


E sorrisi splendenti e lampi negli occhi e balzi e corse dopo la pietrificazione nera, di un dolore in un baule.


Un dolore così nero da essere cratere, poi costruire mura, e poi, infine, diventare camera oscura, ombra da cui nasce luce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...